Lettere di carta

Letters on writing desk

Quando è stata l’ultima volta che avete spedito una lettera?

E’ normale non ricordarsi quando è stata l’ultima volta che abbiamo fatto il gesto di imbucare una busta nella cassetta delle lettere, perché con l’avvento della tecnologia è divenuta cosa ormai rara.

SMS, Fax, E-mail, Whats App, Messenger, ecc… sono ormai i modi che utilizziamo per scambiarci informazioni, sebbene il primo, l’SMS, stia ormai cadendo in disuso. Figuriamoci, allora, una lettera!

Proprio l’altro giorno mi è capitato di spedirne una (saranno passati dieci anni dall’ultima volta), e ho dovuto prendere delle informazioni dal mio vicino tabaccaio. Sono entrato e ho chiesto un francobollo per posta prioritaria, ma il tipo mi risponde che non esistono più, e che ora vi è un unico francobollo al prezzo di 0,95€. Immagino, a questo punto, che sia tutta posta prioritaria. Spero. Poi, mi faccio dare una busta lunga bianca. Torno a casa, scrivo l’indirizzo sulla parte frontale e sul retro, ma mi accorgo di non avere colla. -Oh cavolo!- penso. -E ora come faccio?-

Guardo bene il francobollo e vedo che si stacca come una figurina dei calciatori. Meno male! Infilo la lettera nella busta e aprendo l’aletta frontale noto che sotto c’è l’adesivo. -Wow! ci siamo evoluti!- penso. Ma ci volevano trent’anni per fare queste due cose? Abbiamo passato anni e anni a leccare le buste e i francobolli, con la paura che la prima si aprisse lungo il suo tragitto, e che il secondo si perdesse neanche il tempo di arrivare all’ufficio postale.

-Bene. Ci siamo evoluti!- mi ripeto contento. Proprio quando le lettere non si spediscono più?

Dopo, forse, dieci anni, imbuco la lettera lentamente. Voglio sentire tutte le emozioni possibili. Mi sono sentito un po’ antico a dir la verità, e chissà se la lettera è arrivata a destinazione. Dovrebbero migliorare questo aspetto non credete? Almeno con Whats App abbiamo le spunte blu (humor), così sappiamo che il messaggio è stato letto. Dopo tutto, è un diritto del mittente sapere che il suo messaggio sia stato ricevuto.

 

 

 

 

Precedente #Ebook4charity: 20 Ebook per beneficienza Successivo Picture-Story: Alberi di tabacco, La Jolla