Il tag del Book!

book tag

Ringrazio le ragazze de Il nostro angolo dei sogni che hanno taggato il blog. Le ringrazio pubblicamente anche perché mi seguono sempre pure su Instagram! 🙂

Con le seguenti domande di questo #booktag conoscerete meglio MF come lettore.

Pronti? Via!

1. Chiederti il titolo del libro/dei libri sarebbe un controsenso! Quindi: Hai un libro “segreto”? Un libro che hai letto e che tieni gelosamente nascosto? Di cui non parli mai? Se sì, cosa lo rende così speciale?

Non ho un libro il cui titolo tengo gelosamente nascosto. Perché, quando un libro mi piace moltissimo, tendo a pubblicizzarlo al massimo.

2. Qual è la citazione di un libro che ami particolarmente? Una citazione che ti è entrata nel cuore, che ti ha travolto, che ti ha fatto dire ”Sono io, sono proprio io” con euforia? Riportala e spiega il motivo per cui la ritieni davvero importante.fahrenheit451

Una citazione che mi ha colpito in assoluto è tratta da “Fahrenheit 451” di Rad Bradbury, che dice: “Dietro ogni libro c’è un uomo che lo ha pensato”. Mi ha colpito tanto, perché un libro è da apprezzare, che esso sia brutto o bello, solo perchè l’autore lo ha pensato e ci ha messo del suo per farlo nascere. Scrivere un libro è spendere del tempo prezioso della nostra vita, ed è un regalo verso gli altri.

3. Qual è il libro che ti ha fatto innamorare della scrittura? Raccontami della tua prima lettura, del perché leggi! Sono curiosissima di sapere ogni cosa!

duedidueIl libro che mi ha avvicinato tantissimo alla scrittura è stato “Due di Due” di Andrea De Carlo. Il mio compagno di banco mi aveva proposto di leggerlo e ne sono rimasto colpito. Mi ha messo addosso una voglia immensa di scrivere le mie emozioni come faceva l’autore. Invece, il libro che mi ha avvicinato alla lettura è stato, “Harry Potter e la pietra filosofale“. Da quel momento in poi, non ho mai più smesso di leggere.harry

4. Ultima, ma non meno importante: Cos’è per te un libro? Cosa vuol dire leggere? Quali emozioni vi suscita?

Un libro per me è un viaggio. E’ mettere in scena una pantomima in cui però vi è un pizzico della mia vita. In fondo, chi è che non si impersona negli attori principali? Un libro è un mondo con la porta aperta, in cui possiamo entrare, e una volta entrati, non vogliamo più uscirne. Un libro è carta che permane, e ne siamo attaccati, perché vorremmo che della nostra vita rimanga almeno una piccola traccia, per sempre.

book-tag_banner

Per questo #BookTag, nomino:

Montagna di libri (Instagram)

Ladra di Libri

Questione di Libri

Amici di carta

 

#BuonaLettura

 

 

Precedente Vacanze d'estate - 1. I bagni di fine scuola Successivo Picture Story: Jealousy