Tanti Auguri a… Luca Bianchini!

luca bianchii

Oggi, 11 febbraio 2016, compie gli anni uno dei miei autori italiani preferiti (contemporanei, s’intende!), Luca Bianchini!

Luca, classe 1970, è nato a Torino, città in cui vive attualmente (e in cui vivo pure io!). Mi sono avvicinato a questo autore leggendo “Se domani farà bel tempo”, una lettura leggera, ma che mi ha tenuto ise domanincollato al libro fino alla fine. Mi sono sentito parte di qulla storia, come se anche io fossi stato lì, tra quelle campagne toscane, tra i vitigni e quegli accenti inconfondibili. Sono stato rapito pure io dalla semplicità di Giulia.

 

E poi ancora “Io che amo solo te”, seguito poi dal film. Tutti siamo rimasti appassionati da quell’intensa storia d’amore tra Ninella e Don Mimì. E con questo libro, Luca ci insegna e ci consiglia di fare la cosa migliore che ci rende felici e ci far stare bene. Il film è rimasto fedele al libro. Forse perché alle riprese c’eri tu, no? 🙂

io che amo solo te

L’ultima fatica di Luca, “Dimmi che credi al destino” è stato come essere veramente all’Italian Bookshop di Londra, tra quegli scaffali pieni di libri, vedere i due pesci rossi Russel e Crowe, mangiare i taralli durante il reading di Diego. Un’intenso intrecciarsi di vite, di passati, di presenti e di amori non dichiarati del tutto, che poi vedranno il lieto fine. A pochi mesi dalla pubblicazione del libro, Luca stesso ha annunciato che l’Italian Bookshop di Londra è stata salvata, perché per chi non lo sapeva ancora, era veramente a rischio chiusura.

dimmi che

E’ come se in ogni storia, Luca facesse entrare ognuno di noi nel suo romanzo, e ci prendesse per mano, come a mostrarci ogni sfaccetatura e farci sentire appieno il senso dei suoi racconti. E credo che questo sia il suo intento.

 

 

Che dire ancora… spero che il prossimo sia ancora meglio, non vedo l’ora!

Buon compleanno, Luca!

 

Michael

Precedente Le maschere del Carnevale: tra letteratura e commedia Successivo A luglio l'ottavo capitolo: Harry Potter e il figlio maledetto! Siete pronti?