Volete regalare un libro. Quale scegliere?

libro-regalo_470x305

Un libro è sicuramente uno dei regali più difficili da fare.

Quando decidiamo di regalare un libro, infatti, possiamo scegliere di avventurarci tra le bancarelle delle vie del centro, e lì finiamo per comprarne una catasta solo per noi. Oppure, facciamo un salto nella libreria sotto casa e ci rimettiamo ai più miti consigli del libraio.  La scelta del libro è spesso dettata dai gusti della persona che dovrà leggerlo, che tuttavia, non conosciamo quasi mai. E allora come fare?
Siamo disperati. Ci malediciamo per aver scelto un regalo così difficile. Manca poco all’appuntamento. Non bisogna perdere la calma.
E’ sempre bene non acquistare saggi, libri complessi o i cosiddetti “mattoni”. Con questo non vogliamo dire che la persona che riceverà il regalo sia una capra, ma il rischio di fare un buco nell’acqua sarebbe altissimo. Un giallo o un thriller, o il primo volume di una saga famosa potrebbe essere molto spesso una scelta azzeccata (vedi Harry Potter, Il Signore degli Anelli, Twilight, Hungers Games, e chi ne ha più ne metta!) soprattutto se la persona è amante delle serie TV. Se la persona è un lettore seriale di libri come noi, invece, abbiamo campo libero. Possiamo sbizzarrirci acquistando un fantasy, un romanzo d’amore, o un classico. Un classico, appunto.

Sebbene la maggior parte dei lettori non compri i libri classici per riluttanza verso la scuola o  semplicemente per non dover aver a che fare con qualcosa di così pesante, un classico è spesso una mossa infallibile quando si regala un libro. Detto questo, leggere i classici regola anche la nostra forma mentis, ci fa vedere come un mondo descritto parecchi secoli o decenni prima sia maledettamente uguale al giorno d’oggi, a parte usi e costumi.
La narrativa, però, è la macroarea che va sempre per la maggiore, soprattutto in Italia. Regalare l’ultimo libro sponsorizzato in TV, o messo in mostra in tutte le vetrine delle librerie del centro è sovente la scelta giusta. Per un lettore seriale, sicuramente sì. Sarà sicuramente curioso di leggere un libro così tanto sponsorizzato; dovrà avere senz’altro qualcosa di speciale.
Però, non dobbiamo limitarci a guardare solo la vetrina. Facciamo un giro dentro.
Stare in una giungla di libri potrebbe far soffocare in fretta il nostro entusiasmo, quando poco prima di uscire sconsolati senza neanche uno straccio di idea, il nostro occhio cade su un titolo romantico, dalla copertina semplice. Bianca. Quel libro non è grossissimo. La storia sembra convincermi. Ma… Gli/Le piacerà?

UN MESE DOPO…

“Sai, ho letto il libro che mi hai regalato!”
“Bhè? Ti è piaciuto? chiediamo col fiato sospeso.
“Sì! E’ sicuramente uno dei libri più belli che abbia mai letto!”
Facciamo un sospiro e un sorriso di gioia. Ci siamo riusciti.

Forse, quella persona sarebbe stata contenta comunque per il regalo ricevuto anche se quel libro non le sarebbe piaciuto. Ma non saremmo stati contenti noi.
Perché… Quanto è bello scoprire di aver regalato un buon libro che non conoscevamo manco noi?
Bello. Bellissimo.
Bene. Lo compro, voglio vedere anch’io com’è!

Precedente Intervista per il Blog "L'amore per i libri" Successivo Il treno per la felicità EBOOK arriva in biblioteca!