CHI SONO

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
FOTO (c) MICHAEL FLORIS

Michael Floris nasce ad Iglesias (Cagliari) il 6 marzo 1987.

Fin da piccolo, Michael si divertiva a leggere e ricopiare su un quaderno le poesie più belle che trovava nei libri di scuola dei suoi genitori.

“Mi piacevano quelle illustrazioni disegnate a mano. Accanto a quei fantastici disegni di bambini che giocavano e panorami di ogni genere, c’era sempre una fantastica poesia, per esempio di Pascoli. Mi piacevano tanto anche i racconti e le avventure come venivano presentate ai bambini dell’epoca. L’educazione dei bambini delle elementari era incentrata su dinamiche prettamente cattoliche.”

Ispirato da tutti quei racconti e quelle poesie che ricopiava ogni giorno, all’età di otto anni, Michael decide di scrivere una poesia tutta sua. Il giorno dopo averla scritta, la portò alla maestra entusiasta di ciò che aveva fatto, ma lei, dopo averla letta, lo accusò dicendogli che quei versi non erano farina del suo sacco. Michael, sentendo quelle parole, in prima battuta, fu ferito nei suoi sentimenti, ma non si perse d’animo e continuò a coltivare la sua passione senza condividerla più con nessuno.

FOTO (c) MICHAEL FLORIS
FOTO (c) MICHAEL FLORIS

Nel 2001, Michael si iscrive all’Istituto Tecnico Industriale “G. Asproni” di Iglesias (conosciuto in tutta la Sardegna col nome di “Minerario” o “Scuola Mineraria”) dove, nel 2006, consegue la qualifica di Perito Informatico Capo Tecnico. Durante questo periodo, Michael coltiva una nuova passione: la musica. Comincia, infatti, ad imparare a suonare la chitarra da autodidatta, soprattutto per l’influenza della musica rock che ascolta in quel periodo: i Queen. A questo punto della sua vita, la nuova passione per la musica incontra la sua vecchia passione per scrivere, portandolo a comporre, insieme al fratello Jean, alcuni brani musicali.

“Grazie ai Queen la mia passione per scrivere ricevette una nuova linfa vitale. Per me, la musica non solo era un mezzo per esprimere i miei sentimenti, ma anche un ritrovo quando ero triste. Ai Queen devo tutto, le loro canzoni mi hanno fatto crescere, sotto tutti i punti di vista.”

Sempre in questo periodo, Michael comincia a dedicarsi alla lettura. Il primo libro che lo indusse a cominciare a leggere è Harry Potter e la pietra filosofale di J.K. Rowling. Per Michael, quel libro rappresenterà l’inizio di una nuova grande passione, che sarà fondamentale per la sua preparazione artistica e culturale. Durante gli studi universitari, Michael legge il romanzo Due di Due di Andrea De Carlo, regalatogli da un suo vecchio compagno di scuola. Ne rimane talmente colpito, a tal punto che comincia la stesura di un romanzo tutto suo, ma che in futuro non continuerà, anche per gli impegni universitari. Tuttavia, continua a scrivere poesie e riflessioni.

A luglio 2014, Michael si laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio presso l’Università degli studi di Cagliari, e qui prende subito la decisione di raggiungere suo fratello Jean a Torino. A settembre dello stesso anno comincia la stesura del libro “Il treno per la felicità“, romanzo d’amore ambientato a Torino.

“Ho sempre sognato di ambientare una storia d’amore a Torino. Fin dal primo momento che misi piede in questa città. Fu amore a prima vista. Torino mi ha decisamente rapito per la sua eleganza, per la sua maestosità e per il suo romanticismo. Mi sono detto: voglio scrivere una storia d’amore ambientata qui!”

A gennaio 2015, Michael si trasferisce definitivamente a Torino e completa la stesura del romanzo. Esortato sia dal fratello, che da una sua cara amica, Michael decide di rendere pubblico il suo romanzo. Così, il 13 marzo dello stesso anno, Il treno per la felicità viene pubblicato mediante la piattaforma Youcanprint con un buon consenso da parte del mondo del Web. Il romanzo viene recensito positivamente anche dall’Unione Sarda, giornale principale della Sardegna.

Da maggio 2016 collabora con il più grande portale italiano di aforismi e citazioni, FrasiCelebri.it. Da giugno 2016 a febbraio 2017 ha collaborato con Ultima Voce, giornale web in cui scrivono giovani appassionati di scrittura e amanti del giornalismo.

Dopo due anni di silenzio, Michael ricompare sulla scena letteraria con il romanzo breve “Vacanze d’estate” (marzo 2017), pubblicato come romanzo a puntate nell’anno precedente nel suo blog. Agli albori di giugno 2017, invece, “Vacanze d’estate” viene pubblicato in formato cartaceo tramite la piattaforma Youcanprint, mentre Streetlib ha inserito in un progetto l’ebook de Il treno per la felicità pubblicandolo in una nuova versione economica cartacea.

FOTO (c) MICHAEL FLORIS
FOTO (c) MICHAEL FLORIS

A gennaio 2018, Michael inizia una nuova collaborazione con l’associazione romana BeniCulturali3.0, che consiste nel lancio della rubrica Picture Story nel sito di quest’ultima, dandogli così una vasta visibilità al pubblico.

A metà del 2019 collabora al progetto della scrittrice Marina Atzori con la sua poesia “Deserto Urbano” inclusa in un’antologia chiamata “33 Amici animali in cerca d’Autore”, un progetto di sensibilizzazione e raccolta fondi per aiutare gli animali a rischio estinzione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.