Ringiovinezza: parte 3

Con il passare delle settimane, Maggie entrò pian piano nel cuore di tutti, e le signore la aiutarono ad inserirsi con tutte le loro forze.

-Oggi parliamo delle nostre passioni- esordì una mattina Maggie nel suo taieur rosa.

Maggie posò la sua borsa e cominciò a disporre le sedie in un grande cerchio.

-Ti aiutiamo anche noi!- disse Flora.

-Grazie, ma fate piano…- ammonì Maggie.

-Che è questa roba?- disse Giorgio diffidente.

-Stai zitto e siediti- rispose Betty.

Flora aiutò Giovanna a sedersi, poi prese posto Betty, Leo, e pian piano tutti gli altri. L’ultima fu Maggie.

L’educatrice osservava il gruppo e sorrideva a tutti. Voleva trasmettere allegria.

-Il tema di oggi è… le nostre passioni! Vi piace fare qualcosa, o siete stati appassionati a qualche attività?-

Maggie guardò il gruppo in cerchio. Timidamente tutti si guardavano intorno senza intervenire.

-A me per esempio, piace molto andare per la montagna- provò a dire Maggie incoraggiando il gruppo.

-A me piacciono le piante- disse Luciana alzando la mano e ridendo un poco per la timidezza.

-Lei è tutta matta, ci parla pure con le piante!- intervenne Giorgio.

-Certo, le piante ci ascoltano- rispose Luciana.

-Va bene, basta così- Maggie fece da paciere, e aggiunse: -E tu? Betty?-

-Io amavo disegnare i vestiti… mi piaceva andare alla merceria di mia madre e sentire le stoffe. Con i pezzi che doveva buttare facevo i miei abbinamenti, e sognavo di avere un giorno un vestito tutto fatto da me…-

-E ci sei riuscita?-

-Purtroppo no… Ma mi piacerebbe ancora!-

-Non sapevo che tra di noi ci fosse l’Armani dei poveri- disse Giorgio.

-Ma tu guarda che maleducato…- lo ammonì Luciana.

-Io so cucire- alzò la mano Flora.

-È la tua passione?- chiese Maggie.

-Un tempo, ora sono i gioielli-

-È una passione costosa…- osservò Maggie.

-Ma i soldi li spendono gli uomini, mia cara… devi ancora imparare tante cose-

Risero tutti, compresa Maggie.

L’unico a non aver ancora parlato fu Leo.

-Io amo pescare. Mi ricordo ancora il giorno che pescai una trota. Era grande… così!-

Ci fu un “eh” generale. Leo arrossì per il nervoso; ogni volta che raccontava quella storia nessuno credeva alle dimensioni di quel pesce. E sfortunatamente nessuno dei suoi amici era stato lì in quel momento per testimoniarlo.

-Non siate così crudeli- rimproverò Maggie. -Vi ringrazio per aver elencato le vostre passioni. Ora vorrei che ne prendessimo una e… la praticassimo-

-Io non parlo con le piante signorina… se lo scordi!- rimproverò Giorgio.

-A me sembra affascinante la passione di Betty… potremmo pensare a dei vestiti da indossare. Qualcosa che abbiamo sempre sognato di mettere o di abbinare, ma non abbiamo mai avuto il coraggio di fare- disse Maggie.

Betti si compiacque per la scelta e divenne rossa in viso.

-Io so cucire!- disse Flora.

-Io non partecipo a questa farsa!- aggiunse ancora Giorgio.

Betty e gli altri sbuffarono e scrollarono le spalle mostrando un gesto d’impazienza.

Si sedettero tutti ai tavoli della sala comune. Maggie portò dei fogli bianchi e dei pennarelli e diede inizio all’attività. Poi andò da Gianni che era seduto come suo solito di fronte alla tivù spenta e rimaneva immobile a fissare il vuoto.

-Ti va di venire con noi?-

Lui non rispose e non diede segni di vita. Continuò imperterrito a ignorarla e a rimanere rifugiato nel suo mondo.

Maggie non insistette e si recò dagli altri.

-A me è sempre piaciuto lo smoking- disse Leo -Un bello spezzato con il cappello non l’ho mai indossato in vita mia-

Betty al suo fianco rise.

-Che c’è? Non credi che mi possa stare bene?-

-Magari vent’anni fa!-

-Mi stai dicendo che sono vecchio?-

-Un po’… rimbambito- scherzò lei.

Leo la guardava buttare giù uno schizzo e immaginò Betty da giovane. I suoi capelli argentati erano molto curati e il suo corpo snello faceva pensare che in passato fosse davvero una bella donna. Al collo portava una collana verde. Leo non aveva mai colto quel lato del suo fascino finora.

© Michael Floris – Tutti i diritti sono riservati.

Ti è piaciuto il racconto? Allora, condividilo!

Acquista le opere di Michael!

Precedente Il mare in tempesta. Successivo Acquista Vacanze d'estate con il BLACK FRIDAY!